Ravenna Dante

Salta ai contenuti
Ravenna Dante
 
Sei in: Home » Notizie » ACCOGLIENZA DEI RIFUGIATI, FASSINO (PRESIDENTE ANCI): "RAGGIUNTA INTESA RILEVANTE"

ACCOGLIENZA DEI RIFUGIATI, FASSINO (PRESIDENTE ANCI): "RAGGIUNTA INTESA RILEVANTE"

Intesa in Conferenza Unificata al piano triennale per la gestione dell'emergenza profughi. Comuni, Province e Regioni hanno raggiunto l'accordo definitivo con il governo per avviare il processo di accoglienza in maniera strutturata. Definite anche le risorse che in totale ammontano a circa 370 milioni di euro, di cui 70 destinati all'accoglienza dei minori stranieri non accompagnati.

Soddisfazione è stata espressa dal presidente dell'Anci, Piero Fassino, che al termine della Conferenza a via della Stamperia ha parlato "di una intesa rilevante" che permetterà di gestire l'emergenza profughi in tre passaggi.

‎"Il piano - ha ricordato il sindaco di Torino - prevede l’accoglienza in tre fasi. La prima, diciamo di raccolta in mare o di primo impatto nei porti, a carico dello Stato. Lo smistamento delle persone avverrà poi nei centri regionali per l’identificazione. La terza fase toccherà invece ai Comuni che allocheranno i migranti tramite il sistema Sprar”.

Sempre sullo Sprar, Fassino ha ricordato come attualmente il sistema “può accogliere circa 20mila persone, 13mila fino al 1 luglio. Ora – ha aggiunto - auspichiamo si estenda il numero fino a 35mila unità ma questo dipende dallo stanziamento di risorse che il governo dovrà mettere in campo”.

Proprio sulle risorse, e dato che il piano ha valenza triennale, Fassino ha chiesto al governo di “mettere come priorità nelle previsioni per il 2015-2016 degli appostamenti di risorse”, dato che i 370 milioni sono previsti solo per l’anno 2014.

“L’Intesa di oggi – ha poi ribadito il presidente dell’Anci - consente di risolvere anche il tema dei minori, fino ai ieri separato dal sistema Sprar che da oggi è l’unico ‘schema’ per la gestione di profughi e immigrati”.

Infine Fassino ha annunciato come anche i bandi delle prefetture, messi in campo dal Viminale per arginare l’emergenza, saranno ricondotti nello Sprar. “Questi – ha concluso – sono stati banditi in via temporanea e transitoria ma dall’intesa di oggi, il governo ci ha assicurato che entreranno anche loro nel sistema Sprar”. (ef)

Tratto dal sito anci.it del 10 luglio 2014

AGENDA EVENTI

‹‹ Settembre 2020 ››
L M M G V S D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30